Archivi categoria: MOSTRE

FOTO DI ARCHIVIO 2020

Il Gruppo Fotografico Pientino collabora quest’anno con la Fabbriceria della Chiesa Cattedrale di Pienza all’iniziativa SCATTI DI ARCHVIO consistente nella pubblicazione settimanale di immagini tratte dal nostro archivio storico e diffuse tramite Facebook sulle pagine della Fabbriceria, del Gruppo Fotografico, del Centro Studi Pientini e della Fondazione San Carlo Borromeo di Pienza.

Il contenuto, di cui mettiamo alcuni esempi qui sotto, sarà commentato e illustrato da una didascalia. Invitiamo i soci a condividere il link sulle proprie pagine social.

Appuntamento con #scattidiarchivio in una nuova suggestiva immagine proposta dal Gruppo Fotografico Pientino #dicembre2020
Il Pontaccio – tra Pienza e San Quirico d’Orcia, autore ignoto, inizi ‘900
La campata di un antico ponte sul Tuoma, conosciuto dai pientini come “il pontaccio”. Nella foto l’acqua scorre ancora sotto il manufatto, realizzato probabilmente sul tracciato di una delle direttrici della Francigena che conducevano a Corsignano. Successivamente il corso del fiume si discostò dal ponte ed anche il tracciato stradale fu sostituito da nuovi percorsi più a monte, per cui il ponte fu abbandonato rimanendo in posizione solitaria. Oggi alberi di alto fusto e vegetazione spontanea lo nascondono alla vista.
Archivio storico GFP – Riproduzione riservata

📌Appuntamento del giovedì con #scattidiarchivio in un’immagine proposta dal #GruppoFotograficoPientino#gennaio2021
🔸La costruzione del ponte scomparso – Val d’Orcia, 1886, autore ignoto 🔸
Ponte “a nove luci” sul fiume Orcia, tra Pienza e Gallina, durante la costruzione (foto del 1 luglio 1886). Dopo aver attraversato il ‘900, resistito al passaggio del fronte della Seconda Guerra Mondiale e ad innumerevoli piene del fiume, le campate centrali sono state spazzate via dalla furia dell’Orcia nella notte del 28 novembre 2012.
• Archivio storico GFP – Riproduzione riservata

 

INIZIATIVA DEL GRUPPO FOTOGRAFICO PIENTINO SOSTENUTO DA:

UNA GIORNATA PER STEFANO TUSCANO – MOSTRA FOTOGRAFICA

Nell’ambito della GIORNATA PER STEFANO TUSCANO che si terrà sabato 8 giungo 2019 il GRUPPO FOTOGRAFICO PIENTINO presenta la mostra fotografica e documentaria sullo scrittore pientino di cui viene pubblicato l’inedito romanzo OTTAVIO. La mostra si terrà a Palazzo Piccolomini dall’8 al 23 giugno. Ingresso gratuito.


TUSCANO

FILM A PIENZA E IN VAL D’ORCIA

Le immagini tratte dai film, i “dietro le quinte” e le “comparse” nelle location cinema-tografiche dal 1950 al 2018 a Pienza e in Val d’Orcia.

MOSTRA FOTOGRAFICA
DAL 15 Dicembre 2018 al 6 Gennaio 2019

PALAZZO PICCOLOMINI – INGRESSO GRATUITO

INTRODUZIONE

Cinquanta anni fa Franco Zeffirelli realizzò uno dei capolavori del cinema italiano e scelse, tra le altre, le location di Pienza e di Palazzo Piccolomini per ambientare la storia intramontabile di Romeo e Giulietta. Per la piccola cittadina un po’ sperduta e non ancora interessata dagli intensi flussi turistici di oggi, il set cinematografico fu un evento a suo modo “storico”, anche perché fu il primo di una lunga serie di situazioni analoghe.

Il Gruppo Fotografico, da sempre dedito alla documentazione del territorio, aveva già proposto nel 2012 una rassegna di immagini legate ai set cinematografici collocati a Pienza ed in Val d’Orcia e, spronato da Amministrazione Comunale e Società Esecutori Pie Disposizioni, vuole riproporre quest’anno lo stesso tema, dedicandolo principalmente al film di Zeffirelli, raccogliendo immagini emerse nell’occasione della ricorrenza, affian-candole a quelle degli altri film e arric-chendo la “collezione” con nuovi eventi, come la produzione della serie TV “I MEDICI”, anch’essa girata nel centro storico di Pienza.

La mostra si inserisce nel contesto dell’iniziativa più ampia e articolata promossa dalla Società Esecutori Pie Disposizioni in Siena in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Pienza per il 50° anniversario (a lato la locandina della mostra-esposizione) e vuole anche essere una testimonianza di come gli eventi internazionali lascino il segno anche nelle realtà locali.

Romeo e Giulietta di Zeffirelli

Romeo e Giulietta di Zeffirelli nel cortile di Palazzo Piccolomini

MOSTRA DI NATALE 2017 – CASTELLI IN VAL D’ORCIA

MOSTRA FOTOGRAFICA

ROCCHE, TORRI E CASTELLI
DELLA VAL D’ORCIA

PIENZA (SI) – PALAZZO PICCOLOMINI 23 DICEMBRE 2017 – 7 GENNAIO 2018

 

Con la mostra del 2017 il Gruppo Fotografico Pientino torna ad occuparsi di un tema storico già rappresentato ben trent’anni fa con il titolo “Castelli e roccaforti”. Dal 23 dicembre al 7 gennaio le sale espositive di Palazzo Piccolomini ospiteranno immagini di uno degli elementi architettonici che caratterizzano il paesaggio della Val d’Orcia.

I principali insediamenti medievali vengono raccontati da una sequenza di foto che parte dagli inizi del Novecento fino ai giorni nostri, grazie alle immagini tratte dalla pubblicazione di Fabio Bargagli Petrucci (edita nel 1911), ai contenuti dell’Archivio della Bonifica della Val d’Orcia (1930 circa), all’archivio del Gruppo (1986) e a foto attuali scattate per l’occasione.

Un viaggio nel tempo in cui risaltano i mutamenti che hanno subito le strutture grazie agli interventi di consolidamento e di valorizzazione; quelle che agli inizi dello scorso secolo potevano apparire delle vestigia destinate a scomparire, oggi sono parte integrante e riconoscibile dei profili di uno dei territori più fotografati al mondo. Ricordiamo che tale unicità e valore sono stati riconosciuti anche dall’UNESCO che, nel 2004, ha inserito tutto il territorio della valle nella lista del patrimonio dell’umanità.

Soprattutto i castelli più grandi, come le Fortezze di Radicofani e di Montalcino nonché la Rocca d’Orcia (per non parlare dell’intero borgo di Monticchiello), sono anche centri di visita e spazi culturali che accolgono ogni anno centinaia di migliaia di turisti. Oltre ad offrire dalle loro sommità viste spettacolari del paesaggio circostante, accolgono mostre, spettacoli, sagre e iniziative a favore di tutta la collettività.

Il Gruppo Fotografico, nell’invitare alla visita, ringrazia i fotografi che nel tempo hanno realizzato le immagini, la Società Esecutori Pie Disposizioni per la concessione delle sale nonché i propri sostenitori economici: i Soci, il Comune di Pienza, la Fondazione Conservatorio San Carlo e la Banca Cras, che ogni anno, grazie ai loro contributi, rendono possibili le nostre iniziative.

La mostra, a ingresso gratuito, seguirà gli orari di apertura del Palazzo Piccolomini (da MARTEDI’ a DOMENICA 10,00-16,30 – Chiuso tutti i LUNEDI’. Il 25 Dicembre e il 1 Gennaio apertura 14,00-18,00). Durante l’apertura sarà possibile acquistare i volumi editi dal Gruppo nel corso degli anni.

CASTELLI VAL D'ORCIA

LAVORO PREPARATORIO – MOSTRA 2017

L’assemblea dei soci del 10 marzo scorso ha deciso di ripercorrere uno dei temi classici di documentazione del territorio, affrontato ormai più di 30 anni fa: I CASTELLI DELLA VAL D’ORCIA

I soci sono invitati a visitare i siti storici e a ritrarre con le nuove tecnologie digitali i soggetti sotto elencati; dopo ogni sopralluogo siete pregati di segnalare il lavoro fatto e l’elenco sottostante sarà aggiornato. In neretto i siti principali da fotografare senz’altro. Si ricorda che per l’accesso ai luoghi privati è necessario ottenere l’autorizzazione da parte dei proprietari (a meno che il soggetto non sia fotografato da strada pubblica). E’ possibile chiamare a nome del Gruppo Fotografico;

Elenco CASTELLI DELLA VAL D’ORCIA

PIENZA

SPEDALETTO
CASTELLUCCIO DELLA FOCE (CASTELLUCCIO BIFOLCHI)
CASSERO DI MONTICCHIELLO
CINTA MURARIA DI MONTICCHIELLO
FABBRICA
LA TORRE (D’ORCIA)
CINTA MURARIA DI PIENZA (fotografata)
PALAZZO MASSAINI (fotografato)
PALAZZONE
TORRE SAN GIROLAMO (fotografata)
LA ROCCACCIA (fotografata)


CASTIGLIONE D’ORCIA

ROCCA D’ORCIA
RIPA D’ORCIA
ROCCA ALDOBRANDESCA
LA RIMBECCA
CAMPIGLIA D’ORCIA
EREMO DEL  VIVO


RADICOFANI

FORTEZZA
TORRE TARUGI
CASTELVECCHIO


MONTALCINO

FORTEZZA DI MONTALCINO
CASTELLO DI ARGIANO
CASTIGLION DEL BOSCO
POGGIO ALLE MURA
LA VELONA
TORRENIERI


SAN QUIRICO D’ORCIA

VIGNONI ALTO
CINTA MURARIA DI SAN QUIRICO

SI ACCETTANO SEGNALAZIONI DI ALTRI SITI SIGNIFICATIVI

MOSTRA FOTOGRAFICA “ABISSI PERVENUTI”

l Gruppo Fotografico Pientino ha aderito alla proposta della ART HOUSE  di Bagno Vignoni di realizzare una mostra fotografica “diffusa” in tutto il territorio valdorciano e amiatino con tanti autori e fotografi di fama, dal titolo ABISSI PERVENUTI – GET TO ABYSS ART.

Una sezione della mostra diffusa farà tappa a Pienza nel mese di settembre (apertura 1 settembre – sale di Palazzo Piccolomini g.c. dalla società Esecutori Pie Disposizioni in Siena) e vedrà le storiche immagini del Consorzio di Bonifica accompagnate dalle immagini del fotografo Paolo Barcucci. Ingresso gratuito nell’orario di palazzo Piccolomini.

Le foto esposte dal Gruppo sono riproduzioni di foto d’epoca, proveniente dall’archivio del Consorzio della Bonifica della Val d’Orcia e riguardano i paesaggi ritratti durante i lavori degli anni ’30. 

 

Mostra fotografica Natale 2016 – LUCI NELLA NOTTE

GRUPPO FOTOGRAFICO PIENTINO
MOSTRA FOTOGRAFICA

LUCI NELLA NOTTE

Pienza e la Val d’Orcia in luce notturna

PIENZA (SI) – PALAZZO PICCOLOMINI
23 DICEMBRE 2016 – 6 GENNAIO 2017

Mostra fotografica con tema completamente inedito, quella proposta quest’anno dal Gruppo Fotografico Pientino – dal 23 dicembre al 6 gennaio – nelle sale espositive di Palazzo Piccolomini.

Oltre cinquanta le immagini che ritraggono Pienza e la Val d’Orcia nelle ore notturne; centri storici, castelli, chiese e panorami sotto una luce diversa, talvolta artificiale (lampioni, fari, torce elettriche, ecc.) ma anche naturale. In assenza di luce diurna, spiccano immagini con cieli stellati e nuvole nere attraversate da fulmini lontani.

Grazie alle tecniche digitali sono state enfatizzate situazioni invisibili ad occhio nudo: una splendente Via Lattea che incornicia soggetti “classici” della Val d’Orcia, suggestivi star trail panoramiche con borghi che brillano nel buio della notte, le “strisce” dei fari delle auto che percorrono tortuose strade di collina.

Il Gruppo, affezionato alle proprie immagini classiche con valore documentale, invita a visitare una mostra diversa, una mostra che approfitta del buio per ridisegnare ombre, prospettive, angoli e focali, senza però abbandonare i soggetti abituali.

Il Gruppo Fotografico ringrazia i fotografi che hanno realizzato le immagini, in particolare Enea Barbieri e Nico Carratelli, la Società Pie Disposizioni per la concessione delle sale nonché i propri sostenitori economici; i Soci, il Comune di Pienza, la Fondazione Conservatorio San Carlo e la Banca Cras, che ogni anno rendono possibili le iniziative.

La mostra, a ingresso gratuito, seguirà gli orari di apertura del Palazzo Piccolomini (da MARTEDI’ a DOMENICA 10,00-16,30 – Chiuso tutti i LUNEDI’. Il 25 Dicembre e il 1 Gennaio apertura 14,00-18,00). Durante l’apertura sarà possibile acquistare i volumi editi dal Gruppo nel corso degli anni.

 Gruppo Fotografico Pientino

Via della Rosa, 9 – 53026 Pienza (SI)

www.gruppofotograficopientino.itinfo@gruppofotografico.it

Mostra fotografica Natale 2015 – LA NOSTRA GRANDE GUERRA

LA NOSTRA GRANDE GUERRA
Raccolta di immagini e documenti della Prima Guerra Mondiale

PALAZZO PICCOLOMINI
23 DICEMBRE 2015 – 6 GENNAIO 2016

Copertina

A cento anni dall’entrata in guerra dell’Italia nel primo conflitto mondiale, il Gruppo Fotografico Pientino propone il suo lavoro di raccolta di immagini e documenti legati alla partecipazione diretta o indiretta delle famiglie pientine alla tragica esperienza bellica.

Sono ormai passate tre generazioni da quel lontano 24 maggio 1915 e l’ultimo soldato italiano che ha partecipato alla guerra è deceduto nel 2008; nessuno può più dire «io c’ero» ma la memoria può e deve essere alimentata per ricordare che nel primo grande conflitto morirono oltre dieci milioni di persone, di cui seicentomila italiani.

La raccolta effettuata dal Gruppo ha interessato gli archivi dei pientini che, in vari momenti, ci hanno consegnato i loro ricordi; fotografie ma anche lettere, diari, memorie, cartoline, congedi, conferimenti di medaglie, libretti di pensione ecc. Le foto in mostra rappresentano una selezione delle immagini pubblicate nel volume; in quest’ultimo abbiamo diviso il materiale classificandolo per argomenti; le foto in posa lasciate alla famiglia prima di partire, i gruppi con foto scattate in caserma o durante le campagne in «zona di guerra», i momenti  di pausa tra una trincea e l’altra, le varie situazioni lontano dal fronte. Una sezione particolare è rappresentata dalle foto dell’archivio personale del Conte Silvio Piccolomini; immagini dal fronte, immagini «forti», con soldati caduti da poco,  ancora  riversi  nelle  trincee bombardate. Troverete anche il «dopo guerra»; i monumenti  dedicati ai caduti, i congedi, le pensioni di guerra, le medaglie, le commemorazioni.

Il Gruppo Fotografico ha voluto pubblicare tutte le foto e gran parte dei documenti  che è riuscito a raccogliere; probabilmente non siamo riusciti  a raggiungere tutte le famiglie e la raccolta non è completa ma con questa pubblicazione vogliamo contribuire alla conservazione di una buona parte delle testimonianze ed a tramandarne la memoria.

La mostra è arricchita da una serie di diorami (plastici), realizzati da Stefano Bindi, che ricostruiscono fedelmente scene di guerra  e da alcuni oggetti originali di quegli anni, tra cui un fucile Carcano Mod. 91.

Infine siamo lieti di vedere la nostra iniziativa inserita nel Programma ufficiale delle commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse nazionale. La struttura di missione ha concesso il logo ed aggiunto la mostra nel calendario nazionale delle manifestazioni 2014 – 2018, calendario visibile nel sito ufficiale www.centenario1914-1918.it  insieme a tanto altro materiale utile per capire ed approfondire.

Stampa

Il Gruppo Fotografico ringrazia le famiglie pientine e quanti ci hanno fornito il materiale, la Società Pie Disposizioni per la concessione della sala nonché i nostri sostenitori economici; i Soci, il Comune di Pienza, la Fondazione Conservatorio San Carlo e la Banca Cras, che ogni anno rendono possibili le nostre iniziative.

La mostra, a ingresso gratuito, seguirà gli orari di apertura del Palazzo Piccolomini (da MARTEDI’ a DOMENICA 10,00-16,30 – Chiuso tutti i LUNEDI’. Il 25 Dicembre e il 1 Gennaio apertura 14,00-18,00).

Durante l’apertura sarà possibile acquistare anche gli altri volumi editi dal Gruppo nel corso degli anni.

image

http://www.centenario1914-1918.it/

RACCOLTA FOTO PRIMA GUERRA MONDIALE

Cento anni fa l’Italia entrava in guerra, una tragedia che avrebbe visto soldati provenienti da ogni regione italiana morire nelle fredde trincee del fronte nord-orientale. Anche a Pienza sono in corso di organizzazione alcuni eventi commemorativi: il Gruppo Fotografico propone una mostra con le immagini raccolte tra le famiglie pientine, raccolta in parte già avvenuta ma che vogliamo continuare per conservare ogni testimonianza, ogni documento che possa riportare il ricordo a quegli anni tragici.

iINVITIAMO I NOSTRI CONCITTADINI che hanno nei propri archivi foto dell’epoca a permetterci di fotografare immagini e documenti che saranno riprodotte nella mostra e nei materiali collegati.